• Spedizione gratuita da € 29

  • Consegna in 1-3 giorni

  • garanzia di rimborso 60 giorno

  • Consulenza gratuita
Guida al CBD: cosa devi sapere sul cannabidiolo

Guida al CBD: cosa devi sapere sul cannabidiolo

Alcuni ne parlano solo - altri lo prendono regolarmente: stiamo parlando dell'olio di CBD - spesso propagandato come agente antinfiammatorio, analgesico e rilassante, ha sviluppato un vero e proprio clamore. Ma per quanto riguarda il dolore, il rilassamento e la durata dell'effetto? In questo post scoprirai tutto sull'olio di CBD e cosa devi considerare al momento dell'acquisto.

L'olio di CBD è attualmente sulla bocca di tutti tra artisti e biohacker. Chi non conosce l'olio spesso lo associa direttamente ad un effetto inebriante. Dopotutto, l'olio di CBD contiene un cannabinoide (cannabidiolo) ottenuto dalla pianta di canapa. Contrariamente alla credenza popolare, il cannabidiolo (CBD) non ha nulla a che fare con gli effetti inebrianti del più famoso cannabinoide chiamato THC. Il CBD non è né inebriante, né i sentimenti euforici di felicità causati dall'assunzione di olio di CBD.

 

Cannabinoidi: CBD e i suoi effetti

Sfortunatamente, il cannabidiolo contenuto nell'olio di CBD è ripetutamente associato all'ingrediente THC contenuto nella pianta di cannabis. CBD e THC sono due diversi meccanismi d'azione con effetti e proprietà differenti. Ti mostreremo perché.

Il THC è il tetraidrocannabinolo contenuto nella pianta di canapa (Cannabis sativa, Cannabis indica o altri tipi di cannabis), studiata da molti anni per le sue proprietà psicoattive. La proprietà più evidente del THC sono i suoi effetti depressivi e inebrianti. Il cannabinoide che contiene può indurre una sensazione di benessere ed euforia.

Ma sapevi che il THC non è l'unico ingrediente attivo, che la pianta di canapa è composta da oltre 60 cannabinoidi diversi? Finora, gli scienziati si sono occupati solo di THC - ora il CBD, un cannabinoide della pianta di canapa sintetizzato da Raphael Mechoulam, sta diventando sempre più al centro dell'attenzione.

Sia il THC che il CBD sono ora tra i cannabinoidi più noti nella pianta di canapa, ma il CBD non è né psicoattivo né inebriante. L'olio di CBD disponibile in Germania può contenere tracce di THC, ma queste sono trascurabili con una percentuale massima dello 0,2 percento, in modo che l'olio sia anche legalmente disponibile nei negozi di questo paese. Il CBD viene solitamente offerto come capsula, liquido per sigarette elettroniche o in combinazione con olio di canapa.

 

 

Cos'è l'olio di canapa? Solo un prodotto lifestyle?

L'olio di canapa non è un olio speciale, ma un termine generico per oli a base di canapa o estratto di canapa. Per lo più, l'olio di canapa è un olio vegetale particolarmente pregiato che viene creato premendo i semi di canapa.

Questi oli sono ricchi di acidi grassi omega-3, vitamine e minerali. A causa di queste proprietà, l'olio di canapa viene spesso utilizzato come base per l'olio di CBD.

 

Cos'è il sistema endocannabinoide?

I prodotti CBD sono solo in aumento. Non perché abbiano un effetto inebriante, ma perché possono supportare l'ottimizzazione del corpo. Ma come si ottiene questo effetto?

Il funzionamento del CBD non è facile da capire e non è stato ancora completamente studiato, ma il cosiddetto sistema endocannabinoide può contribuire a una migliore comprensione.

In parole povere, il sistema endocannabinoide fa parte del sistema nervoso. Consiste in gran parte dei recettori C1 e C2. Esistono anche altri recettori come GPR18, GPR119 e GPR55.

I recettori CB1 si trovano principalmente nelle cellule nervose, ad esempio il cervello, dove attivano il rilascio di vari neurotrasmettitori (ad esempio serotonina e dopamina) regolare. Inoltre, i recettori CB1 possono essere trovati nelle cellule intestinali e nervose.

A differenza dei recettori CB1, i recettori CB2 si trovano nelle cellule che il tuo rafforzare il sistema immunitario e sono responsabili della costruzione e della demolizione delle ossa.

In termini generali, il sistema endocannabinoide può influenzare le seguenti funzioni corporee:

  • Capacità motorie
  • Capacità di pensiero
  • comportamento emotivo
  • Sensazione di dolore
  • Sistema cardiovascolare
  • mangiare
  • Sistema immunitario/salute

In generale, il sistema endocannabinoide funziona secondo il principio del blocco dei tasti. Le molecole di segnale si attaccano ai recettori e quindi stimolano un'azione del sistema endocannabinoide.

I risultati di studi recenti suggeriscono che il recettore CB1 può aiutare a cancellare i ricordi negativi. Lo studio del Max Planck Institute for Psychiatry, condotto con topi knockout senza recettori CB1, ha mostrato che era molto più difficile per gli animali dimenticare le esperienze negative.1 Di conseguenza, gli endocannabinoidi possono svolgere un ruolo importante nel trattamento dei disturbi d'ansia.

Un altro studio ha scoperto che il sistema endocannabinoide può influenzare il sistema digestivo.2 Se il sistema endocannabinoide può anche contribuire al trattamento di alcuni tipi di cancro non è stato ancora adeguatamente studiato a causa della complessità delle vie di segnalazione, ma i risultati della ricerca futura potrebbero servire come possibile approccio terapeutico se i risultati sono soddisfacenti.3, 4

 

CBD o olio di cannabidiolo dalla cannabis sativa

 

Che ruolo gioca il CBD nel sistema endocannabinoide?

Nella sezione precedente hai appreso quale effetto hanno le molecole di segnale sul sistema endocannabinoide, ad esempio agganciandosi al rispettivo recettore CB1 o CB2 e mettendo così in moto ulteriori processi.

Si ritiene che il CBD sia paragonabile a una molecola di segnalazione che, a causa della sua struttura chimica, può legarsi a un recettore CB1 o CB2. Tuttavia, il CBD è anche un agonista inverso, il che significa che si lega ai recettori e blocca l'attività dei recettori. In che modo esattamente il CBD lo fa è una domanda che necessita di ulteriori ricerche.

 

Effetto olio di CBD: quali proprietà medicinali ci sono?

Quando si tratta degli effetti dell'olio di CBD, la ricerca è ancora agli inizi. Per molti anni gli scienziati si sono concentrati sugli effetti e sugli effetti collaterali del THC. Tuttavia, i risultati della ricerca attuale che possono confermare l'efficacia dell'olio di CBD sono ancora in sospeso, motivo per cui al momento non possiamo fare dichiarazioni specifiche sull'olio di CBD.

Una cosa è certa, tuttavia: da quando il cannabidiolo è diventato sempre più sotto i riflettori e i ricercatori si sono occupati del secondo ingrediente più importante della pianta di canapa, anche l'olio di CBD è diventato sempre più importante.

L'effetto del CBD significa che viene esaminato per i possibili effetti nel contesto di ogni funzione del corpo in cui è coinvolto il sistema endocannabinoide.

Nel giugno 2018, la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha approvato il farmaco Epidiolex. È una soluzione di THC e cannabidiolo destinata al trattamento di due rare forme di epilessia infantile (sindrome di Lennox-Gastaut e sindrome di Dravet).5

 

Quali sono gli usi dell'olio di CBD?

Anche se gli studi clinici sull'efficacia sono ancora in sospeso e l'effetto del cannabidiolo non è stato ancora completamente chiarito, l'olio di CBD ha già trovato molti utenti in Germania.

Molte proprietà diverse sono attribuite all'olio di CBD, motivo per cui artisti e biohacker usano il prodotto sia nella vita di tutti i giorni che nello sport. Molte persone consumano olio di CBD per vedere se ha effetti sul sonno o sulla rigenerazione (dopo l'allenamento). Inoltre, il sistema endocannabinoide può avere un effetto calmante sul nostro sistema nervoso, così che la riduzione dello stress, il rilassamento e un benessere soggettivo sarebbero possibili con l'attivazione dei recettori CB1 e CB2.

Tuttavia, molti utenti riferiscono di utilizzare l'olio di CBD per il trattamento di malattie specifiche a causa di esperienze positive.6

CBD o cannabidiolo

Che influenza può avere l'olio di CBD sulle tue prestazioni?

Se gli studi confermano che l'olio di CBD può avere un effetto ansiolitico, calmante e antidolorifico, gli atleti potrebbero trarre particolare beneficio dal prodotto. Finora, tuttavia, mancano studi, motivo per cui si potrebbe solo ripiegare sulle opinioni degli utenti che parlano di un effetto positivo dell'olio di CBD sulla base delle loro sensazioni ed esperienze soggettive.

Molti atleti sanno che il sistema nervoso è molto importante nello sport e che è molto stressato durante sessioni di allenamento lunghe e intense. Questo è il motivo per cui sono alla ricerca di modi per continuare ad aumentare la loro efficienza e prestazioni. Poiché sappiamo in quali funzioni del corpo è coinvolto il sistema endocannabinoide, è ovviamente ovvio che molti sono alla ricerca di modi per esercitare un'influenza su questo sistema.

Rilassamento, benessere soggettivo e sonno salutare non sono solo essenziali per gli sportivi per potersi rigenerare meglio. Perché: solo un corpo ben riposato è anche in grado di ottenere le massime prestazioni mentali e fisiche.

Per gli atleti competitivi, l'olio di CBD sarebbe interessante nel contesto dell'inibizione di infiammazioni, dolori muscolari e paure (ad esempio prima di una competizione), motivo per cui studi futuri dovranno chiarire se e come il CBD potrebbe ottenere effetti significativi in ​​queste aree.

 

Cosa dicono gli utenti dell'olio di CBD?

Anche se molti studi finali sono ancora in sospeso, ovviamente molte parti interessate - e forse anche tu - vogliono sapere se l'olio di CBD funziona o meno e quali benefici possono ottenere dall'assunzione.

Questo è il motivo per cui un sondaggio ha chiesto a oltre 1.300 utenti cosa possono dire sull'olio. La maggior parte degli intervistati ha utilizzato l'olio di CBD senza controllo medico per alleviare il dolore o per curare (contemporaneamente) la depressione o l'ansia.7

È interessante notare che più di un terzo è stato molto soddisfatto degli effetti dell'olio di CBD, mentre poco meno di un terzo ha considerato l'olio buono. Il 30 percento degli utenti ha dichiarato nel sondaggio di aver preso l'olio di CBD in concomitanza e quindi di poter ridurre la dose del farmaco e di sentirsi un po 'più di sollievo. Solo il XNUMX% degli intervistati ha affermato che il petrolio non aveva fatto nulla per loro.

 

Quali effetti collaterali può causare l'olio di CBD?

Come per i possibili effetti dell'olio di CBD precedentemente menzionati, i possibili effetti collaterali si basano su rapporti e studi sull'esperienza. Tuttavia, si dice che gli effetti collaterali associati all'olio di CBD siano molto rari.89

L'esperienza ha dimostrato che dovrebbero piuttosto essere limitati ai sintomi generali. Pertanto, durante l'assunzione di olio di CBD, diminuzione dell'appetito, diarrea o fatica si verificano. Tuttavia, si ritiene che questi effetti collaterali possano essere causati dalla contaminazione (ad esempio, da un'estrazione errata).

Tuttavia, se stai assumendo farmaci, dovresti stare un po 'più attento al consumo di olio di CBD. Anche se non ci sono ancora studi specifici su questo, potrebbero esserci interazioni.10

Consigliamo inoltre alle donne incinte di non assumere olio di CBD perché si presume che l'olio di CBD possa compromettere la funzione della placenta e quindi l'apporto di nutrienti del nascituro.

Tuttavia, i prodotti CBD puri sono generalmente classificati come sicuri e ben tollerati sia dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) che da studi precedenti.11 12 13

 

A cosa dovresti prestare attenzione quando acquisti olio di CBD?

Se vuoi scoprire se e in che misura l'olio di CBD può ottimizzare le tue prestazioni mentali e fisiche e migliorare la tua rigenerazione, dovresti acquistare un olio di CBD di alta qualità. Tuttavia, prima di decidere di acquistare l'olio di CBD, dovresti considerare alcune cose. Non è solo la qualità a essere decisiva: la produzione e il contenuto di TCH possono anche fornire informazioni sul fatto che un olio di CBD sia di alta qualità o meno.

L'aspetto più importante che è cruciale quando si sceglie un olio di CBD di alta qualità è senza dubbio questo Qualità. Ora ci sono numerosi prodotti CBD sul mercato che differiscono in termini di purezza e dichiarazioni di sicurezza. Un buon olio di CBD dovrebbe essere il più possibile privo di residui e quindi non contenere metalli pesanti o pesticidi.

Un altro fattore importante che gioca un ruolo enorme quando si acquista olio di CBD è questo Contenuto di THC. Questo dovrebbe essere sicuramente sulla confezione ed essere inferiore allo 0,2 percento. Un contenuto più elevato di THC è vietato in Germania e potrebbe portare a un test antidroga positivo al di sopra di una certa dose.

Per non dimenticare il Herstellung di olio di CBD. Se si desidera acquistare un olio di CBD di qualità particolarmente elevata, il prodotto dovrebbe essere ottenuto mediante estrazione di CO2. Questo è un processo particolarmente delicato che impedisce all'olio di CBD di ossidarsi in modo da conservare i preziosi ingredienti. Inoltre, questo processo dovrebbe aiutare a garantire che nessun residuo nocivo possa entrare nel prodotto finale.

CBD o cannabidiolo

Produzione di olio di CBD: come funziona esattamente l'estrazione di CO2?

La produzione di olio di CBD mediante estrazione di CO2 non è solo un processo particolarmente delicato e sicuro, ma è anche rispettosa dell'ambiente. Ci sono fondamentalmente due opzioni: la procedura supercritica e la procedura subcritica. Entrambi i metodi descrivono il rispettivo stato dell'anidride carbonica. Supercritica significa che le foglie di canapa sono esposte ad un'alta pressione, mentre la pressione è inferiore nel processo subcritico.

Quando si estrae l'olio di CBD, vengono utilizzati entrambi i metodi per poter estrarre i cannabinoidi dalle foglie e dai fiori della pianta di canapa e per rendere la produzione il più delicata possibile.

Per ottenere un olio di CBD con un contenuto di THC molto basso, per la produzione vengono utilizzate piante di canapa che contengono naturalmente pochissimo THC.

Alcuni produttori producono l'olio di CBD mediante estrazione con alcool, ma questo metodo è meno delicato e quindi piuttosto inadatto. Inoltre, i prodotti CBD ottenuti mediante estrazione con esano e butano non sono raccomandati, perché questi metodi di produzione potrebbero lasciare residui tossici nell'olio di CBD.

Per questo motivo, quando acquisti olio di CBD, dovresti piuttosto utilizzare un prodotto che è stato ottenuto mediante estrazione di CO2.

 

Come puoi prendere al meglio l'olio di CBD?

Come prendi l'olio di CBD dipende da te. Tuttavia, dovresti sapere che ogni applicazione ha una biodisponibilità diversa: questo significa che il tuo corpo può utilizzare l'olio di CBD particolarmente bene o meno.14 15

L'assunzione sublinguale di olio di CBD si è dimostrata particolarmente buona e facile da dosare. Sublinguale significa semplicemente gocciolare l'olio di CBD sotto la lingua sulla mucosa con una pipetta e lasciarlo agire per alcuni secondi. Per essere sicuri, non dovresti bere o consumare cibo per i prossimi 10-15 minuti in modo che la mucosa orale possa assorbire l'olio di CBD. Ad esempio, anche il fumo di un liquido CBD può essere facilmente assorbito dall'organismo. Tuttavia, la manipolazione e il dosaggio sono un po' più complicati rispetto alla variante sublinguale.

Un altro consiglio: invece di assumere l'intera dose giornaliera in una volta, si consiglia di assumere l'olio di CBD più volte al giorno, con l'ultima assunzione che avviene la sera.

 

Come devo dosare l'olio di CBD?

Negli studi clinici, la dose di olio di CBD era compresa tra 100 e 300 milligrammi, ma veniva usata per trattare malattie acute. Questo dosaggio è quindi sconsigliato ai consumatori normali.16

Per avere un effetto positivo con l'olio di CBD, piccole dosi possono essere completamente sufficienti. Scopri tu stesso quale dosaggio è meglio per te. Forse potresti iniziare con una piccola dose e poi aumentare lentamente per diversi giorni fino a quando non sei soddisfatto del risultato.

Ma fai attenzione: per evitare effetti collaterali, non dovresti superare la quantità massima raccomandata per l'olio di CBD. Sono 50 milligrammi di olio di CBD al giorno.

 

Quanto velocemente può funzionare l'olio di CBD?

Come già detto, l'ingestione sublinguale è uno dei metodi migliori che dovrebbe anche funzionare più velocemente (entro pochi minuti). Ovviamente l'effetto dell'olio di CBD dipende dal tempo di esposizione. Pertanto, dovresti lasciarlo sul rivestimento della bocca per alcuni secondi prima di ingerirlo. Se non mangi nulla per i successivi 10-15 minuti, l'olio di CBD può essere completamente assorbito dalla mucosa orale.

Il nostro consiglio: se non ti piace affatto il sapore dell'olio di CBD, puoi anche spruzzarlo in un bicchiere d'acqua, che poi bevi a sorsi.

 

Quanto possono durare gli effetti dell'olio di CBD?

L'olio di CBD può avere effetti diversi su tutti. In definitiva, l'effetto dell'olio di CBD dipende dal tipo di ingestione, dalla durata dell'assunzione e dal dosaggio. Per alcune persone, solo poche gocce possono essere sufficienti per avere un effetto significativo che dura un po 'più a lungo.

Al contrario, può anche accadere di non sentire gli effetti dell'olio di CBD. Questo può essere il caso, ad esempio, se non lasci l'olio per così tanto tempo.

Sebbene si possa presumere che puoi estendere un po' l'effetto dell'olio di CBD con una dose più alta, non devi aumentare il dosaggio in misura smisurata. Ricorda: non dovresti superare la quantità massima di 50 milligrammi di olio di CBD al giorno, se possibile.

 

Conclusione

Il fatto è: ognuno è diverso, motivo per cui anche gli effetti dell'olio di CBD possono essere diversi. Anche se l'efficacia dell'olio di CBD non è stata ancora sufficientemente dimostrata, studi e rapporti sull'esperienza suggeriscono che l'olio di CBD ha proprietà positive. Ulteriori ricerche e informazioni sul CBD sono molto importanti qui. Perché il CBD è purtroppo ancora (erroneamente come troviamo) stigmatizzato a causa della sua estrazione dalla pianta di cannabis.

1: https://www.nature.com/articles/nature00839
2: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3660623/
3: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3366283/
4: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3579246/
5: https: //www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnnouncements/ucm611046.htm
6: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6043845/
7: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6043845/
8: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28861514
9: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22129319
10: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25346628
11: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28861514
12: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22129319
13: http://www.who.int/medicines/access/substances-controllate/ecdd_40_meeting/en/
14: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6223703/
15: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2689518/
16: https://www.who.int/medicines/access/controllato-substances/CannabidiolCriticalReview.pdf